Cassazione Penale, Sesta Sezione, Sentenza n. 23012/2016 - Superamento della presunzione di pericolosità per l'indagato di associazione mafiosa

In tema di custodia cautelare in carcere applicata nei confronti di indagato del delitto di associazione di tipo mafioso, la Sesta Sezione ha affermato che la presunzione di pericolosità di cui all’art. 275, comma 3, cod. proc. pen., di carattere relativo, può essere superata quando dagli elementi a disposizione del giudice emerga una situazione che, pur in mancanza di una rescissione del vincolo associativo, dimostri - in modo obiettivo e concreto – il serio, effettivo e irreversibile allontanamento dell’indagato dal gruppo criminale e la conseguenza radicale mancanza di attualità delle esigenze cautelari. 

 

LEGGI SENTENZA

Scrivi commento

Commenti: 0