Cassazione penale, Sez. I, 28 aprile 2016, n. 17625 - Giurisdizione penale in tema di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

In tema di immigrazione clandestina, la giurisdizione nazionale è configurabile anche nel caso in cui il trasporto dei migranti, in violazione dell'art. 12, D.Lgs. n. 286 del 1998 a bordo di una imbarcazione (nel caso concreto, un gommone con oltre cento persone a bordo) priva di bandiera e, quindi, non appartenente ad alcuno Stato (come previsto dall'art. 110 della Convenzione di Montego Bay delle Nazioni Unite sul diritto del mare), sia stato accertato in acque extraterritoriali e, in seguito, i cittadini extracomunitari siano entrati nelle acque interne e sbarcati sul territorio italiano grazie all'intervento dei soccorritori, quale esito previsto e voluto a causa delle condizioni del natante, dell'eccessivo carico e delle condizioni del mare.

VEDI SENTENZA

Scrivi commento

Commenti: 0