Cassazione penale, Sez. II, 5 aprile 2016, n. 16371 - Imbrattamento, tenuità del fatto

In un caso in cui l'imputato era stato accusato di avere imbrattato con varie bombolette spray un muro che si affacciava su una pubblica via, la Corte di cassazione ha affermato che il giudizio di particolare tenuità dell'offesa, ai sensi dell'art. 131-bis c.p., deve essere effettuato prendendo in considerazione le modalità della condotta, l'esiguità del danno e la non abitualità del comportamento. Tale giudizio implica una valutazione di merito, insindacabile in sede di legittimità, se sorretta da adeguata motivazione.   

LEGGI SENTENZA

Scrivi commento

Commenti: 0