Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, 23 febbraio 2016 - Nasr e Ghali c. Italia, Ric. 44883/09: il caso Abu Omar

Nel noto caso Abu Omar «l’Italia ha applicato il legittimo principio del segreto di Stato in modo improprio e in maniera tale da assicurare che i responsabili del rapimento, della detenzione illegale e dei maltrattamenti ad Abu Omar non dovessero rispondere; nonostante gli sforzi degli inquirenti e giudici italiani, che hanno identificato le persone responsabili e assicurato la loro condanna, questa è rimasta lettera morta a causa del comportamento dell’esecutivo»
«Le autorità italiane erano a conoscenza che Abu Omar era stato vittima di un’operazione di extraordinary rendition cominciata con il suo rapimento in Italia e continuata con il suo trasferimento all’estero».
Si consiglia la lettura di: http://www.cortecostituzionale.it/stampaPronunciaServlet?anno=2014&numero=24&tipoView=P 

Scrivi commento

Commenti: 0